Lo studio

A ladispoli lo studio di psicologia applicata, logopedia e neuropsicomotricità

Lo studio

Il Grillo Parlante è uno studio innovativo, composto da una equipe multidisciplinare di professionisti che si occupa da anni di consulenza, valutazione, diagnosi e trattamento, attraverso un approccio integrato e multimodale.
Il progetto abilitativo è sempre personalizzato e d’equipe: il referente del caso, dopo colloquio con la famiglia, definisce l’attività di valutazione, coinvolge le diverse figure professionali, coordina e supervisiona il loro lavoro fino a comporre un quadro preciso delle aree di forza e di debolezza, dalle quali emergono gli interventi prioritari da attivare.

A chi ci rivolgiamo

Bambini: durante il percorso di crescita i bambini possono incontrare difficoltà di tipo psicologico, emotivo o cognitivo. É importante, prima che certe difficoltà si strutturino, intervenire con un’attenta analisi e una presa in carico finalizzata ad una valutazione e/o percorso abilitativo o di sostegno.
Adolescenti: durante l’adolescenza l’individuo è chiamato ad integrare i modelli genitoriali-familiari con le proprie caratteristiche personali. É un compito complicato e spesso ne consegue una fase di disorientamento che rende necessario l’affiancamento di una guida e di un sostegno.
Adulti: offriamo servizi di consulenza psicologica e psicoterapia per coloro che ne sentano il bisogno.
Genitori:
offriamo servizi di consulenza e parent training rivolti a genitori che presentano difficoltà nella gestione del bambino.
Scuole: offriamo servizi di consulenze a scuole e insegnanti su casi specifici, per la stesura di “Piani didattici personalizzati”, per l’attuazione di interventi educativi specifici da svolgersi nel contesto della classe.

Studio ladispoli logopedia

La Nostra Equipe

Altre professioniste

Neuropsichiatra infantile

psicologhe

Psicoterapeuta familiare

Terapisti domiciliari cognitivo-comportamentali”

Logopediste

Neuropsicomotricista dell’età evolutiva

Tutor DSA

Disturbi

L’ autismo, o meglio definito disturbi dello Spettro autistico, è un disturbo del neurosviluppo che coinvolge principalmente 3 aree: Linguaggio e comunicazione, interazione sociale e interessi ristretti e stereotipati approfondisci Approfondisci

Con il termine Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) ci si riferisce ad un gruppo eterogeneo di disturbi di origine neurobiologica che interessano in modo specifico, le abilità di lettura, di scrittura e di calcolo. approfondisci Approfondisci

I disturbi del linguaggio sono considerati come un insieme di sintomi, che comprendono difficoltà, di vario grado, nella comprensione, produzione e uso del linguaggio. L’evoluzione di questi sintomi dipende dalla gravità e dalla persistenza del disturbo linguistico.
I disturbi di linguaggio colpiscono circa il 6-8% della popolazione mondiale. Approfondisci

Il disturbo della coordinazione motoria fa parte dei disordini motori, mentre per disprassia, la cui diagnosi viene fatta per esclusione, si intende un’eterogenea classe di deficit all’interno dei disturbi dello sviluppo che investe le capacità di iniziare, organizzare, pianificare e produrre azioni finalizzate Approfondisci

Si fa riferimento ad un disturbo del comportamento quando il disagio interno viene rivolto verso l’esterno. Vengono messe in atto condotte disfunzionali come il non rispetto elle regole, l’aggressività, l’impulsività, la sfida e condotte inappropriate alle richieste dell’ambiente Approfondisci

Il disturbo post traumatico da stress (PTSD) si sviluppa in seguito all’esposizione ad un evento stressante o traumatico che la persona ha vissuto direttamente o a cui ha assistito, in cui si è sentita in grave pericolo, ha provato dolore o malessere, orrore o senso di impotenza. Approfondisci

I diversi tipi di ansia dipendono dalle rispettive fasi di sviluppo. Col tempo molte ansie svaniscono, ma in alcuni bambini l’ansia rimane un tema molto presente e dunque c’è bisogno di un intervento terapeutico. Approfondisci

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) indicano complesse problematiche relative al rapporto dell’individuo con il cibo e con il proprio corpo: l’alimentazione è disordinata, restrittiva oppure sregolata ed eccessiva; il cibo diventa anestetico e auto-cura di un disagio emotivo Approfondisci

Cope operiamo

Le fasio che scandiscono il nostro intervento

a ccoglienza telefonica

Contatto telefonico

Viene accolta la richiesta e fissato il primo colloquio con una delle responsabili dello studio.

prima consulenza

Primo colloquio

Raccolta anamnestica e delle informazioni riguardanti la problematica. Viene stilato un idoneo percorso valutativo e/o di trattamento.

valutazione diagnosi

Valutazione e diagnosi

Inquadramento diagnostico attraverso incontri di osservazione e/o valutazione che possono coinvolgere una o più figure professionali per definire il profilo di sviluppo

trattamento

Trattamento

Viene definito il piano di trattamento personalizzato, sulla base del profilo di sviluppo emerso dalla valutazione.